887069281984531
top of page

IL LATO NASCOSTO DEL MONTE FUJI - 富士山


Tutti riconoscono il Monte Fuji come uno degli elementi rappresentativi del Giappone. La montagna sacra riveste per i giapponesi un significato simbolico e "divino".

È il monte che protegge, a cui rivolgere le proprie preghiere ma allo stesso tempo da rispettare non solo per la sua maestosità ma anche per la sua forza intrinseca che dal 1700 non si manifesta apertamente. È infatti, tuttora in fase di quiescenza sin dal 1708 quando, l'ultima eruzione documentata iniziò il 16 dicembre 1707 e terminò il 1º gennaio dell'anno successivo.

Vedere il Fuji e salire la lunga camminata notturna per ammirare l'alba sopra le nuvole, è uno spettacolo che toglie il fiato. Ma, dopo tanti anni di visite abbiamo imparato ad apprezzarne ogni lato, anche quelli più nascosti e non raggiungibili dai classici percorsi turistici.

Proprio per questo vi consigliamo di non aggrevarvi ad un tour in pullman qualunque ma di chiedere al centro informazioni turistiche una guida locale che in macchina vi porti ad esplorare, in punta dei piedi, questa fantastica montagna sacra.

Personalmente noi adoriamo la veduta opposta alla classica cartolina, quella che ci regala il lago Yamanaka, uno dei cinque laghi che lo circondano.

Arrivare verso le 17, in estate, circumnavigare il lago e risalire il monte Mikuni adiacente, permette di vederne un lato nascosto mentre il sole scende lentamente alle sue spalle. Credeteci, in quei frangenti il tempo si ferma e il caldo estivo scompare lasciando il cervello imprigionato in un mondo alternativo dove capisci quanto è grande la natura e come noi, anche se piccoli piccoli, al suo confronto, ne facciamo parte anche solo per il fatto di poterne godere della vista per le cose belle che ci regala.

LA LEGENDA DICE:

Una delle leggende più celebri riguarda una vecchia coppia che viveva ai piedi del Sacro Monte Fuji. I due non avevano figli e pregavano tutti i giorni, finché l’anziano uomo trovò, in un folto gruppo di canne di bambù, un cestino di vimini con una neonata, che sembrava scesa proprio dalla cima della montagna come dono della divinità. Venne chiamata Principessa Gloria e, crescendo, divenne una bellissima donna di cui molti si innamorarono.

La fanciulla sposò il governatore ma, quando i due anziani genitori morirono, confessò al marito che in realtà era la Dama Immortale del Monte Fuji scesa sulla terra solo in risposta alle preghiere dei due cari vecchi. Con la morte di costoro non era più legata alla terra ma doveva tornare sulla vetta da dove proveniva. Per consolarlo, decise di donargli uno specchio, nel quale il governatore avrebbe potuto vederla ogni volta che ne avesse avuto il desiderio. L’uomo era sconvolto e tentò inutilmente di seguire la sua bella moglie. Ma ad un certo punto lo specchio si ruppe, andando in fiamme. Ecco spiegato secondo il mito il motivo per cui dal Fuji di tanto in tanto si vede spuntare il fumo, essendo un vulcano dormiente...

VIETATO ALLE DONNE?

Lasciando a parte la legenda, non in molti sanno che fino al 1872 il Monte Fuji era proibito alle donne. La sua scalata venne effettuata la prima volta nel 664 da un monaco ed è rimasta quindi per secoli proibita alle donne. Con l’Imperatore Mutsuhito, nel 1868, il paese iniziò quella fase di uscita dal feudalesimo con il Periodo Meiji, quello che viene definito Il Regno Illuminato e Lady Fanny Parkes, moglie dell’ambasciatore britannico, intraprese la scalata. Il tutto avvenne senza scatenare le ire degli Dei che i giapponesi credono abitare le sue vette e il divieto venne quindi rimosso.


QUANDO ANDARE?

Oggi migliaia di pellegrini scalano la montagna nei mesi di luglio e agosto, unico periodo dell'anno consentito, per ragioni di sicurezza.


DATI TECNICI:

Il monte Fuji è un vulcano alto 3.776 m ed è la montagna più alta del Giappone.

Considerato una delle "tre montagne sacre" del Paese insieme al monte Tate e al monte Haku, a tal punto che gli shintoisti considerano doveroso almeno un pellegrinaggio sulle sue pendici nella vita. La sua cima rimane innevata per dieci mesi all'anno è patrimonio mondiale come sito culturale l'UNESCO dove riconosce venticinque siti di interesse culturale all'interno del monte Fuji

Altezza: 3.776 m

Ultima eruzione: 16 dicembre 1707

Prefettura: Shizuoka e Yamanashi

Altri nomi e significati: Fujisan

Prima eruzione: '800 (documentata)



107 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page