887069281984531
top of page

16: Fino a toccare il cielo...

Prima di dirigerci al Tokyo Sky Tree ci troviamo ad Asakusa, un distretto di Tokyo situato nella parte nord-est della città e delimitato a est dal fiume Sumida raggiungibile con un caratteristico battello spaziale che oggi, a causa del tifone, non abbiamo potute prendere.


Il distretto ha come fulcro il tempio Sensōji, dedicato a Kannon Sama, la dea buddista della misericordia, il luogo di venerazione più antico di Tokyo e soggetto ritratto in moltissimi drama e film giapponesi.


Chi si dirige al tempio Sensoji, vedrà innanzitutto uno dei soggetti preferiti da fotografare a Tokyo ovvero il grande portale rosso con l'altrettanto grande lanterna su cui sono scritti gli ideogrammi 'kaminari' e 'mon'. Attraversato il portale "del tuono", ecco la lunga via Nakamise-dori che conduce al tempio costeggiata da mille negozi di souvenir. Sebbene sia difficile trovare prodotti autentici basta allontanarsi dalla nakamise dori per trovare ancora qualche nonnina che vende un pò di autenticità. La tradizione, poi, continua anche fuori dal tempio da Asakusa Hanayashiki, un luna park in vecchio stile, o al teatro Asakusa Engei Hall che presenta spettacoli classici giapponesi.



La Tokyo Sky Tree (東京スカイツリー Tōkyō sukai tsurī) è una torre per telecomunicazioni e panoramica che sorge a Sumida, un quartiere speciale di Tokyo.


Completata nel 2012 è la torre più alta del Mondo e, con i suoi 634 metri di altezza è stata ideata per scopi di radiodiffusione dopo che la Tokyo Tower, di 333 metri non era più sufficientemente alta per garantire la copertura del segnale nella città, a causa dei molti grattacieli costruiti successivamente nel centro della capitale.


Il 14 luglio 2008 prendono ufficialmente inizio i lavori e il 29 febbraio 2012 la torre viene completata con un ritardo di due mesi rispetto alla data prevista a causa di un ritardo delle forniture dovuto al terremoto e allo tsunami dell'11 marzo 2011. La costruzione ha impiegato 580 000 operai per essere completata, con un costo complessivo di circa 630 milioni di euro


Il 22 maggio la Tokyo Sky Tree apre ufficialmente al pubblico dopo quattro anni di lavori, davvero un record.


La torre ha una base di forma piramidale triangolare, ma a partire dall'altezza di 350 m la struttura si affusola assumendo una forma cilindrica per meglio sopportare i venti molto forti che si formano a quelle altezze.


Sono presenti punti di osservazione a 350 m, con una capacità massima di 2000 persone, e a 450 m, con una capacità di 900 persone. L'osservatorio superiore è caratterizzato da una copertura di vetro a spirale in cui i visitatori, attraverso una passeggiata panoramica, possono salire di altri cinque metri accedendo al punto più alto della piattaforma superiore.


La torre è illuminata con luci a LED che prevedono due modelli di illuminazione: azzurro Iki (chic, alla moda) e viola Miyabi (eleganza, raffinatezza) che vengono utilizzati alternativamente ogni giorno.


Il giorno dell'apertura, coloro che ottennero i primi biglietti rimasero in fila per un'intera settimana. Cose da giapponesi...


Nonostante la sua maestosità contrapposta ad un luogo quasi per bimbi ricco di giochi e intrattenimento, la scalata verso il cielo ci fa dimenticare per un momento di non saper volare...anche a noi adulti!


 

Ci vediamo alla prossima...


Matane! A presto

Con affetto

I Sakurini

57 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commenti


bottom of page