887069281984531
top of page

浴衣, SOLE, MARE e TANTI YUKATA!

yukata giapponesi

La prima volta che ho indossato uno Yukata, parecchi anni fa, l'ho messo con il lato destro dell'indumento sovrapposto sul lato sinistro. Poi, tutto orgoglioso con la mia nuova cintura obi di seta legata con il nodo tradizionale, sono andato a cena nel ryokan dove alloggiavamo.
All'improvviso tutti i giapponesi in sala si zittirono e Davide scoppiò a ridere seguito da tutti gli altri. Avevo sovrapposto il lato sbagliato. Di per sè non sembra un grave errore se non che va evitato, dato che soltanto ai funerali si sovrappone il destro sul sinistro. Ah ah errori da principiante...

yukata giapponese sakurasan

Sembra che quest'anno l'estate non voglia arrivare. Si alternano giornate di sole ma anche giornate temperate e piovose. Il jimbei e lo Yukata iniziano ora ad essere tirati fuori dagli armadi e nella speranza che da un momento all'altro l'estate esploderà ci limitiamo a scegliere gli abbinamenti con le cinture obi e le calzature geta di legno.

Lo yukata infatti è un indumento prevalentemente estivo di solito di cotone e viene indossato soprattutto, ma non solo, durante gli spettacoli pirotecnici, alle feste bon-odori e ad altri eventi estivi. Lo yukata non è considerato un kimono ed è un abito molto informale, assolutamente non adatto ad occasioni ed eventi formali. C'è poi un altro tipo di yukata differente, chiamato Nemaki che ha l'utilizzo di una vestaglia, solitamente indossato dopo il bagno nei ryokan, gli alberghi tradizionali giapponesi. Anche se, yukata letteralmente significa abito da bagno, in realtà lo si indossa per uscire.



COME SI INDOSSA?
yukata giapponese sakurasan

Come avrete capito, il modo corretto per indossare uno yukata non è scontato. Come nel caso del kimono, il lato sinistro dell'indumento viene sovrapposto sul lato destro e viene utilizzato l'obi chiamato hanhaba obi, che spesso si può trovare anche con il nodo a fiocco già fatto. Gli obi per kimono e yukata con il nodo già fatto si definiscono tsukuri obi. Lo yukata, così come il kimono, per le donne, non è mai della stessa altezza della persona che lo andrà ad indossare, ma la lunghezza giusta dovrebbe essere di circa 10-15 cm in più rispetto alla propria altezza o al massimo di 5-10 cm in meno: il tessuto in eccesso viene infatti ripiegato in vita, andando a formare l'ohashori. Inoltre viene indossato con i geta, sandali tradizionali di legno e spesso accompagnato dalla borsetta kinchaku. Per fare la vestizione vengono usate tradizionalmente due fascette di tessuto mussola chiamate koshihimo e per perfezionare la vestizione c'è chi usa anche altri accessori opzionali, come ad esempio l'obiita di tipo estivo (che ha un tessuto leggero e traforato rispetto a quelli classici), che sarebbe una sorta di fascia semi rigida che si mette sotto l'obi per renderlo liscio e senza pieghe e chi vuole può completare la vestizione con obijime decorativo da yukata, una cordicina fine che si lega attorno all'obi, spesso decorata con perline e strass e nodi decorativi, oppure con il puchi heko obi, una fascia di tessuto molto leggero che si lega in vita lasciandosi intravere appena sopra l'obi, ricordando l'obiage nel kimono, e formando un ulteriore sorta di fiocco dietro allo yukata.


Per quanto riguarda gli uomini, lo yukata, come per il kimono, a differenza di quello per donna, deve avere la lunghezza giusta per la propria altezza e viene anche indossato dai lottatori di sumo. I lottatori più giovani devono indossarlo in pubblico, indipendentemente dalle condizioni atmosferiche o dalla stagione. Durante l'estate tutti i lottatori tendono a portarlo. Anche per l'uomo viene utilizzato l'obi, che si chiama kaku obi, che per lo yukata deve essere di cotone (di seta per il kimono), oppure l'heko obi e viene legato a vita bassa. Per la vestizione di solito serve solo un koshihimo. Vengono indossati ai piedi i geta maschili, volendo accompagnati dalla borsa kinchaku per uomo.


IN VETRINA

yukata kimono giapponesi

Mama San e Takai San si sono offerti di indossare due yukata tradizionali e in vetrina con il loro ombrello bangasa chiacchierano del più e del meno osservando i passanti che li ammirano. Portano un ventaglio e una borsa kinchaku con la tipica chiusura a strozzo, perfetta per gli oggetti personali ma anche, perchè no, per le creme solari.




LA COLLEZIONE:

Abbiamo selezionato una serie di yukata maschili e femminili che riprendono i temi classici e tradizionali dei fiori e dei colori accesi per la donna, delle righe e del kasuri per l'uomo.















SCOPRI L'INTERA COLLEZIONE
kimono yukata giapponesi

Alla prossima, Matane!

I Sakurini

160 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page